FULVIO GIULIANI

  • Speaker radiofonico

BIOGRAFIA

Fulvio Giuliani, giornalista, speaker radiofonico, nonché conduttore di “Non Stop News” e “L’indignato Speciale” su radio RTL 102.5. Cura anche progetti speciali quali dirette radio tv in esterna e radiocronache sportive. È editorialista per diverse testate tra cui Il Dubbio e Formiche.net e ospite televisivo come opinionista in particolare su tematiche sportive. È anche presentatore e moderatore di eventi (per società private e istituzioni) e speaker convegni e manifestazioni. Cura sui suoi canali social una rubrica video giornaliera “60 seconds” di approfondimento di notizie.

TALK

Nel suo talk ci parlerà di come al giorno d’oggi ci troviamo nell’era delle paure. Paura del nuovo, del diverso, dell’inaspettato. Frutto insospettabile, proprio nel momento storico che riserva a tutti noi opportunità mai viste. Con il mondo a portata di clic, con la comunicazione universale in tasca, avremmo dovuto dimenticare barriere e confini. Invece…  Faremo un viaggio fra paure irrazionali, mondi al rovescio e nostalgie. Per smontarli e ricordarci che l’unico futuro possibile non può fare a meno della speranza, di un sorriso e… della realtà.

FULVIO GIULIANI

  • Speaker radiofonico
BIOGRAFIA

Fulvio Giuliani, giornalista, speaker radiofonico, nonché conduttore di “Non Stop News” e “L’indignato Speciale” su radio RTL 102.5. Cura anche progetti speciali quali dirette radio tv in esterna e radiocronache sportive. È editorialista per diverse testate tra cui Il Dubbio e Formiche.net e ospite televisivo come opinionista in particolare su tematiche sportive. È anche presentatore e moderatore di eventi (per società private e istituzioni) e speaker convegni e manifestazioni. Cura sui suoi canali social una rubrica video giornaliera “60 seconds” di approfondimento di notizie.

TALK

Nel suo talk ci parlerà di come al giorno d’oggi ci troviamo nell’era delle paure. Paura del nuovo, del diverso, dell’inaspettato. Frutto insospettabile, proprio nel momento storico che riserva a tutti noi opportunità mai viste. Con il mondo a portata di clic, con la comunicazione universale in tasca, avremmo dovuto dimenticare barriere e confini. Invece…  Faremo un viaggio fra paure irrazionali, mondi al rovescio e nostalgie. Per smontarli e ricordarci che l’unico futuro possibile non può fare a meno della speranza, di un sorriso e… della realtà.

LAURA TRALDI

  • Giornalista

BIOGRAFIA

Laura Traldi è giornalista professionista. Ha lavorato per 9 anni a Repubblica, occupandosi di design, architettura e attualità per l’allegato del sabato D, dopo aver scritto per anni come freelance per riviste di settore italiane ed estere. E’ stata nelle giurie di premi prestigiosi tra cui il Compasso d’Oro. Nel 2011 ha fondato www.designatlarge.it, un sito collaborativo che promuove la cultura del progetto. E’ stata anche responsabile globale della comunicazione per Philips Design ad Eindhoven (NL) dal 1997 al 2002. Insegna Design per l’Economia Circolare alla Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano. Nel 2020, insieme a Paolo Casicci, ha co-fondato The Design Cut, un’agenzia creativa che offre servizi di Content Curation.

TALK

I designer sono spesso in prima linea quando si parla di sostenibilità. Però è innegabile che il design abbia svolto e svolga tutt’ora un ruolo chiave nella promozione dei consumi. Anche quando non si limita a identificarsi con lo “styling” e propone approcci intenzionalmente lodevoli (prodotti “ecologici”, riciclabili, che usano materiali di scarto) il design – inteso in senso tradizionale – non riesce comunque a smarcarsi da un contesto economico in cui il valore si costruisce sul produrre di più. Quello di cui il mondo ha bisogno è invece un’economia circolare: un sistema che crea valore senza estrarre nuove materie prime né creare scarti. Il design è la disciplina meglio posizionata per supportare imprese e istituzioni in questo cambiamento epocale: ma per farlo deve creare una conoscenza diffusa delle potenzialità che la disciplina offre, ben oltre forma e funzione.

LAURA TRALDI

  • Giornalista

BIOGRAFIA

Laura Traldi è giornalista professionista. Ha lavorato per 9 anni a Repubblica, occupandosi di design, architettura e attualità per l’allegato del sabato D, dopo aver scritto per anni come freelance per riviste di settore italiane ed estere. E’ stata nelle giurie di premi prestigiosi tra cui il Compasso d’Oro. Nel 2011 ha fondato www.designatlarge.it, un sito collaborativo che promuove la cultura del progetto. E’ stata anche responsabile globale della comunicazione per Philips Design ad Eindhoven (NL) dal 1997 al 2002. Insegna Design per l’Economia Circolare alla Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano. Nel 2020, insieme a Paolo Casicci, ha co-fondato The Design Cut, un’agenzia creativa che offre servizi di Content Curation.

TALK

I designer sono spesso in prima linea quando si parla di sostenibilità. Però è innegabile che il design abbia svolto e svolga tutt’ora un ruolo chiave nella promozione dei consumi. Anche quando non si limita a identificarsi con lo “styling” e propone approcci intenzionalmente lodevoli (prodotti “ecologici”, riciclabili, che usano materiali di scarto) il design – inteso in senso tradizionale – non riesce comunque a smarcarsi da un contesto economico in cui il valore si costruisce sul produrre di più. Quello di cui il mondo ha bisogno è invece un’economia circolare: un sistema che crea valore senza estrarre nuove materie prime né creare scarti. Il design è la disciplina meglio posizionata per supportare imprese e istituzioni in questo cambiamento epocale: ma per farlo deve creare una conoscenza diffusa delle potenzialità che la disciplina offre, ben oltre forma e funzione.

RENZO MARRAZZO

  • Chief Technical Officer

BIOGRAFIA

Renzo Marrazzo è dal 2013 CTO in 22HBG, realtà imprenditoriale ferrarese che si occupa della ricerca e sviluppo in ambito informatico per i maggiori network italiani e internazionali. La passione per l’informatica nasce durante gli studi all’Università di Ferrara e all’interno del contesto di 22HBG ha trovato terreno fertile progettando e realizzando oltre 300 App.    Nel suo storico si annoverano collaborazioni con Amazon Alexa, Sky, Mediaset e 20th Century Fox.   Nel 2019 ha vinto il campionato italiano di sbandieratori in Italia con la contrada San Luca di Ferrara e insegna e alle nuove generazioni tecniche di sbandieramento.

TALK

Renzo ci parlerà delle nuove frontiere dell’intelligenza artificiale, il passato presente e futuro della tecnologia. Sarà un talk interattivo in compagnia di uno Smart Speaker; intelligenza artificiale sempre più presente nelle nostre vite, risolvendo problemi e semplificando le nostre giornate. Gli Smart Speaker non solo aiutano gli abili ma affiancano i disabili o persone con problemi motori, dandogli la possibilità di risolvere problemi e mansioni con il solo uso della voce. Il compromesso è di dare la possibilità, a queste intelligenze artificiali, di entrare nella nostra vita privata. Lo vogliamo veramente?

CARLOTTA GIORGI

  • Ricercatrice

BIOGRAFIA

Carlotta Giorgi è Professore Associato di Patologia Generale presso l’Università di Ferrara. Dopo essersi laureata nel 2002 presso l’Università di Bologna, nel gennaio 2006 inizia un programma di dottorato internazionale di ricerca in Medicina Molecolare presso l’Università Vita-Salute e Istituto Scientifico San Raffaele, e, successivamente, i suoi studi in campo oncologico. Nel 2011 riceve il premio “Nicolò Copernico” per le Scienze Biomediche e nel 2017 il prestigioso riconoscimento “Antonio Feltrinelli”. Sempre nel 2017 risulta vincitrice della UICC (Union for International Cancer Control)-YY cancer study award e nel 2019 le vengono conferiti il Premio Bernagozzi per la Scienza e la targa Carlo Urbani per la Medicina. Oggi coordina un suo gruppo di ricerca e in collaborazione con vari gruppi di Eccellenza di Unife e dell’Ospedale di Cona sta sviluppando nuove terapie sperimentali. Nel 2019 fonda A-ROSE: Associazione di Ricerca Oncologica Sperimentale Estense.

TALK

La ricerca è un meccanismo complesso che parte da un’idea, che si sviluppa mediante un’accurata progettazione, che viene valutata da esperti internazionali del settore, prosegue con la fase sperimentale fino alla divulgazione finale dei risultati. Tutto questo processo prevede inoltre la formazione di personale e la ricerca di finanziamenti per poter attuare le ricerche. Ma cosa significa fare ricerca? Per fare ricerca è necessario comporre, mettere insieme spazi, un team, strumentazioni e materiali per la ricerca.